Crea sito

Archive for marzo, 2016

Insalata light veloce

insalata

Questa insalata è facilissima da preparare e può essere presentata anche come piatto unico leggero e gustoso.

Ingredienti
rucola: q.b.
radicchio: q.b.
lattuga: q.b.
1 arancia rossa
2 ravanelli
1 finocchio
2 barbabietole precotte
primosale light morbido o caprino: 100 gr

Preparazione:
Lavate bene tutte le verdure e le insalate e disponetele su un piatto da portata. Tagliate i ravanelli sottilissimi e il finocchio. Pelate poi l’arancia al vivo e riducetela a spicchi. Componete l’insalata e conditela con una vinaigrette fatta con olio, sale e il succo d’arancia. Accompagnate il piatto con del primosale light, feta o caprino.

Polpette di pane

Ingredienti:
300 gr circa di pane raffermo
2 uova
formaggio pecorino grattugiato (q.b.)
sale e pepe  (q.b.)polpette di pane
qualche foglia di prezzemolo e di menta
1 spicchio di aglio
olio di semi

Procedimento:

Sminuzziamo il prezzemolo e l’aglio.
Tagliamo i panini a metà e li mettiamo in una ciotola con l ‘acqua fino a quando non saranno morbidi.
Togliamo gli eccessi di crosta (seppur morbida) recuperando solo la mollica e la strizziamo bene.
Uniamo quindi al pane il prezzemolo e l’aglio sminuzzato, il formaggio e le uova il sale e pepe.
Formiamo un impasto compatto ricaviamo delle polpette cercando di farle tutte uguali.
Riscaldiamo per bene l’olio per la frittura e friggiamo le polpette di pane rigirandole spesso fino a doratura.
Poggiamole su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio e serviamo.

 Ciambella Rustica di Benedetta Parodi

Ingredienti Ciambella Rustica per 4 persone:

  • 1 vasetto di yogurt bianco ciambella rustica
  • 1 vasetto di parmigiano
  • 3 vasetti di farina
  • sale
  • 1 bustina di lievito per torte salate
  • 3 uova
  • ½ vasetto di olio
  • 50 gr di groviera
  • 100 gr di prosciutto cotto
  • burro qb
  • pangrattato qb
  • prosciutto crudo e olive verdi qb

Procedimento:

  1. Mescolare lo yogurt con parmigiano, farina, sale, lievito, uova e olio.
  2. Aggiungere anche il groviera grattugiato e il prosciutto tagliato a dadini.
  3. Imburrare e spolverizzare con pangrattato uno stampo per ciambellone e versarvi il composto all’interno.
  4. Cuocere a 180 gradi per 30-40 minuti.
  5. Sformare e servire foderando con prosciutto crudo e olive.

Pizza Fritta di Gino Sorbillo

Ingredienti:pizza-fritta

1 litro di acqua

2 grammi di lievito di birra fresco

Kg 1,600 gr di Farina “0”

50 grammi di sale

olio per friggere                                                                                                                                                                                     Ingredienti per la farcitura:                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   ricotta

provola  

salamino o prosciutto  

  pomodoro    

 pepe nero

Impastiamo il tutto per 13 minuti e formiamo 20 palline da 130 grammi. Le facciamo lievitare per 8-9 ore in un contenitore con tappo. Prepariamo la farcitura interna : ricotta, provola a dadini, salamino o prosciutto, pomodoro e pepe nero. Dopo circa 8 ore dalla preparazione dell’impasto prepariamo anche la padella con l’olio bollente per cominciare a fare la Pizza Fritta. Prendiamo singolarmente ogni pagnotta già lievitata per stenderla e farcirla al centro. La chiudiamo per ottenere la forma di una mezza luna e la mettiamo in olio per circa 1 minuto a cuocere. Con questa ricetta otteniamo 20 pizze. Buon appetito!

Portapenne con cannucce e fiori

Delle cannucce di diversa dimensione creeranno un effetto tronco sul quale è possibile aggiungere dei fiori, delle foglie e, se volete, anche la sagoma di qualche animale.Portapenne-Fai-Da-Te-15

Paccheri alla Montalbano al forno

Ingredienti

Per 4 personepaccheri all montalbano

paccheri
litri: 500
passata di pomodori
litri: 1
ricotta salata stagionata
grammi: 200
olio per friggere
bicchieri: 3
olio d’oliva extravergine
cucchiai: 3

melanzane

grammi: 500

aglio

spicchi: 1
basilico
foglie: 5
sale
manciate: 1                                                                                                                                                                                  
Procedimento:                                                                                                                                                                   
Lavate e spuntate le melanzane e tagliatele a fette non troppo sottili con tutta la buccia.
Dorate l’aglio con 3 cucchiai d’olio, poi unite la passata e fate cuocere per 30-40 minuti. Regolate il sale, se necessario e aggiungete una puntina di zucchero per togliere l’acidità del pomodoro, quindi unite le foglie di basilico spezzettate.
Friggete le melanzane in una padella larga con olio non troppo profondo, ben caldo, quindi mettetele ad asciugare su carta da cucina.
Cuocete la pasta, scolatela quindi versare un mestolo di sugo in un tegame rettangolare unite la pasta quindi le fette di melanzane e altro sugo quindi realizzate un secondo strato e completate con il sugo e la ricotta salata. Passate in forno a 180 gradi per 20 minuti.

Le Zeppole di S. Giuseppe

Questa è la variante al forno ma i deliziosi bignè, decorati con crema e marmellata (o con amarene), si possono anche friggere. Una golosità irresistibile da provare tutto l’anno.

INGREDIENTI per 20 zeppole grandi o 35 piccole

PER LA PASTA CHOUX (bignè):  250 gr di acqua, 250 gr di burro, 4 pizzichi di sale,  6-8 uova, 250 gr di farina

PER LA CREMA PASTICIERA:  6 tuorli d’uovo, 1 litro di latte, 200 gr di farina, 250 gr di zucchero, 1 bustina di vanillina

PER DECORARE: marmellata di amarene (o amarene sciroppate), zucchero a velo (facoltativo).

PROCEDIMENTO:
1.    Per prima cosa preparare la crema (si può fare anche la sera prima, conservandola poi in frigorifero, coperta da pellicola): mescolare la farina e lo zucchero, unire un po’ di latte a filo mescolando con cura fino a far diventare il tutto una crema compatta, a questo punto unire anche i tuorli e continuare a mescolare, versare a filo il latte rimanente e, sempre mescolando, mettere il composto sul fuoco a fiamma non troppo alta. Unire anche la vanillina quando il composto arriva a bollore. Continuare a mescolare finché la crema non si sarà addensata (ci vorranno circa 10-15 minuti in totale). Mettere da parte e far raffreddare.  Se la crema presenta qualche grumo, la si può trattare con le fruste elettriche per renderla compatta e liscia.
2.    Preparare la pasta choux:  portare a bollore acqua, burro e sale. Quando il burro è completamente sciolto e tutto è a bollore, aggiungere in un solo colpo tutta la farina al composto. Mescolare molto bene (l’impasto dovrà staccarsi dalle pareti) e poi far raffreddare.

3.    A questo punto aggiungere le uova (solo quando l’impasto di base si sarà raffreddato), una alla volta e mescolando con molta cura finché ogni uovo non si sarà ben amalgamato all’impasto.  Il numero di uova necessario dipende da molti fattori, non ultima la temperatura dell’ambiente circostante. Ci vorranno da 6 a 8 uova: bisogna assicurarsi che l’impasto sia consistente ma non eccessivamente duro.

4.    Foderare con carta forno una placca da forno. Mettere l’impasto in una tasca da pasticciere con beccuccio “a dentini”  (non liscio) e formare dei cerchi (bucati al centro) sulla placca, ben distanziati tra loro ( circa 12 bignè medio-piccoli per placca e 9 grandi). Infornare una placca alla volta a 230 gradi (forno statico, già a temperatura) per 15 minuti, abbassare poi a 160 per altri 2-3 minuti. I bignè devono risultare bronzati.

5.    Fare raffreddare i bignè, che a questo punto sono pronti per essere farciti. Mettere la crema nella tasca da pasticcere e decorare ogni zeppola con un bel cerchio, avendo cura di coprire bene anche il centro della zeppola. Concludere con un cucchiaino di marmellata di amarene nel centro (o con qualche amarena sciroppata).

NOTE
Quando formate i cerchi con l’impasto, fate attenzione a non schiacciare troppo l’impasto e tenete presente che cresceranno in forno, quindi non esagerate con le dimensioni anche se avete deciso di fare dei bignè grandi.
Per il numero di uova tenete presente che più l’ambiente è caldo, meno uova ci vorranno o il vostro impasto diventerà  troppo molle.
Se lo gradite,  potete spolverizzare ogni zeppola con un po’ di zucchero a velo, prima di decorare con crema e marmellata.

Se amate il gusto “dolce” potete aggiungere un po’ di zucchero alla crema, arrivando fino a 300 gr.zeppole-di-san-giuseppe

 

 

Crema Zabaione

La crema zabaione è ottima a merenda, per accompagnare biscotti e dolcetti fatti in casa. Semplicissima e veloce da preparare, perfetta da servire ad ospiti inaspettati.

INGREDIENTI:

4 tuorli, 80 gr di zucchero, 20 ml di vino liquoroso.

PREPARAZIONE:

Mescolate insieme tutti gli ingredienti e poi cuocete a bagnomaria fino ad addensare tutto. Fate raffreddare e servite in piccole coppette accanto a biscotti (tipo amaretti) o dolcetti.

AA100808 cucina 240 330 254 2400 3301 RGB

Millefoglie di crema pasticcera con lamponi caramellati

Millefoglie

INGREDIENTI:

3 dischi di sfoglia fresca, 1 bicchiere di latte, zucchero q.b.
Per la farcitura di crema pasticcera: 1/2 l di latte parzialmente scremato, 3 tuorli d’uovo, 100 gr di farina, 130 gr di zucchero, una bustina di vanillina (oppure una stecca di vaniglia)
Per la decorazione: una ventina di lamponi, zucchero (2-3 cucchiaini)

PREPARAZIONE:

1. Disponete i dischi di sfoglia su una placca da forno senza eliminare la carta forno (o in 3 appositi appositi stampi, tagliando la pasta in eccesso). Spennellate le sfoglie con un po’ di latte e spolverizzatele di zucchero semolato, praticate anche dei forellini con una forchetta. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti. I dischi devono ‘sfogliare’ e prendere colore (attenzione a non cuocerli troppo). Sfornateli e lasciateli raffreddare.

2. Intanto preparare la crema: mescolate la farina e lo zucchero in una pentola, unite un po’di latte a filo mescolando con cura fino a far diventare il tutto una crema compatta, a questo punto unite anche i tuorli e continuate a mescolare, versate a filo il latte rimanente e, sempre mescolando, mettete il composto sul fuoco a fiamma non troppo alta. Unite anche la vanillina quando il composto arriva a bollore (oppure aggiungete da subito la stecca di vaniglia e poi eliminatela a cottura ultimata). Continuate a mescolare finché la crema non si sarà addensata (ci vorranno circa una decina di minuti). Spostate la crema in una terrina e lasciatela raffreddare. Se la crema presenta qualche grumo, la si può trattare con le fruste elettriche per renderla compatta e liscia.

3. Lavate e asciugate i lamponi, poi caramellateli in un pentolino con un po’ di zucchero e 1 cucchiaio d’acqua finché non si formerà un succoso sciroppo (se vi piace potete aggiungere anche un cucchiaino di liquore).

4. Disponete un disco di foglia su un piatto da portata o su un vassoio per dolci, cosargetelo con la metà della crema (meglio se utilizzate una tasca da pasticcere con bocchetta a stella per un effetto più scenografico), coprite con il secondo disco e di nuovo distribuite la crema rimasta come per il primo strato. Infine disponete in superficie il terzo disco applicando una leggera pressione con le dita. Spolverizzate con lo zucchero a velo e poi decorate il centro della millefoglie con i lamponi caramellati lasciando scivolare lo sciroppo anche leggermente sui lati.

NOTE:

Invece di utilizzare sfoglie tonde, potete comprare quelle rettangolari e dividerle a metà prima di cuocerle, otterete 4 sfoglie e potrete scegliere se utilizzarle tutte o con la quarta ricavare altri dolci come i ventagli.

Potete aggiungere lamponi freschi (caramellati o no) anche all’interno della millefoglie, nella crema pasticcera.
Per una millefoglie molto ricca aumentate (in maniera proporzionale) le dosi per la crema pasticcera portandola anche fino ad 1 l di latte.

Potete sostituire i lamponi con frutti di bosco misti.

Crema Zabaione

La crema zabaione è ottima a merenda, per accompagnare biscotti e dolcetti fatti in casa. Semplicissima e veloce da preparare, perfetta da servire ad ospiti inaspettati.

INGREDIENTI:

4 tuorli, 80 gr di zucchero, 20 ml di vino liquoroso.

PREPARAZIONE:

 AA100808 cucina 240 330 254 2400 3301 RGB


AA100808
cucina
240
330
254
2400
3301
RGB

Mescolate insieme tutti gli ingredienti e poi cuocete a bagnomaria fino ad addensare tutto. Fate raffreddare e servite in piccole coppette accanto a biscotti (tipo amaretti) o dolcetti.

Search