Crea sito

Orecchiette alle cime di rapa

INGREDIENTI: per 2 persone

400 gr di cime di rapa

180 gr di orecchiette

1 spicchio di aglio

2 filetti di acciughe

1 peperoncino piccolo

olio extravergine d’oliva (di quello buono!!!)

pecorino stagionato q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare e pulire le rape, eliminando le foglie e le coste più dure, tenendo solo le “cime”.

Mettere a bollire in una pentola abbondante acqua salata e cuocervi le orecchiette per circa 10 minuti. Aggiungere quindi le cime di rapa e lasciare cuocere ancora per 4-5 minuti.

In una padella con del buon olio extravergine, far rosolare a fuoco lento 1 spicchio d’aglio, un piccolo peperoncino tritato e due acciughe. Quando le acciughe sono completamente sciolte, scolare la pasta e le cime di rapa e versarle nella padella.

Far insaporire bene il tutto e servire con pecorino grattugiato al momento.

MEZZALUNA ALLA NUTELLA

Ingredienti

farina 00, 300 g

uova, 1

latte, 125 ml

zucchero, 2 cucchiaini

olio di semi, 3 cucchiaini

lievito per dolci, 10 g

sale, 5 g

vaniglia o cannella, q.b.
(facoltativo)

olio per friggere

poco albume per sigillare

nutella fredda

Procedimento:

Mettete la farina in una ciotola, unite il lievito, lo zucchero, il sale, eventuale vaniglia o cannella, e fate la fontana. Sgusciatevi l’uovo al centro e cominciate a battere con una forchetta. Aggiungete anche il latte e amalgamate. Infine versate anche l’olio e impastate.

Continuate ad impastare a mano per qualche minuto fino a ottenere un impasto liscio e sodo.

Infarinate il piano di lavoro con poca farina, staccate 9 pezzi dall’impasto e formate delle palline appiattite leggermente.

Cominciate con la prima pallina che avete formato (il riposo favorisce l’elasticità), appiattitela in un cerchio di circa 12 cm. Mettete al centro un cucchiaino colmo di nutella.

Sporcate  solo una metà del bordo con un poco di albume e richiudete  la mezzaluna, facendo fuoriuscire l’aria e premendo bene intorno al ripieno e sui bordi.

Riscaldate l’olio in una padella profonda. Non dovrà essere bollente, ma dovrà sfrigolare intorno la mezzaluna. Cuocete due o tre mezzelune alla nutella per volta in modo da tenere costante la temperatura dell’olio. Rigirateli un paio di volte in modo da uniformare la doratura. Scolateli e poneteli su un vassoio con carta da cucina.

Rotolate le mezzelune nello zucchero semolato e servite tiepide, quando saranno già più soffici, infatti appena fritte crederete che siano troppo croccanti, dopo una decina di minuti saranno perfette.

Cozze gratinate

 

1 Kg di cozze, pulire le cozze raschiarle col un coltellino e sciacquarle sotto acqua corrente, metterle sul fuoco in tegame con un filo d’olio d’oliva, un ciuffo di prezzemolo, mezzo limone tagliato in due e due spicchi d’aglio, il tutto a fiamma vivace e attendere che si aprano.

Aprire le cozze, eliminare i gusci vuoti e filtrare il liquido di cottura attraverso un colino a maglie molto fini per eliminare eventuali residui di sabbia. Lavare il prezzemolo e tritare finemente assieme all’aglio spellato. In una ciotola mescolare circa quattro cucchiai di pangrattato con due cucchiai di trito, una spruzzata di pepe,sei cucchiai di liquido di cottura delle cozze e due cucchiai d’olio d’oliva.

Mescolare fino ad ottenere un composto cremoso. Unire altra acqua di cottura delle cozze se il composto dovesse risultare troppo secco. Con un cucchiaino farcire le cozze con il composto ed metterle in un unico strato in una pirofila, ed infornare con il grill del forno a 180° finché la panatura si sarà dorata ma non bruciata, circa dieci minuti.

Spaghetti alla nerano

Ingredienti per due persone:
550 grammi di zucchine
200 grammi di spaghetti
Olio per friggere
Parmigiano grattugiato due cucchiai
Provolone o caciocavallo o provolone del monaco o pecorino romano (due cucchiai)
Basilico spezzato a mano in grande quantità
Sale e pepe q.b.

Esecuzione
Tagliate le zucchine a rondelle e friggetele poche per volte e in abbondante olio. Mano a mano che li togliete dalla padella metteteli in una insalatiera, appena sgocciolati, aggiungendo sale e basilico e condendo alla fine con tre cucchiai di olio di frittura. Io aggiungo nell’ultima frittura uno spicchio di aglio in camicia e una foglia di mentuccia..
Cuocete gli spaghetti metà nell’acqua di cottura, l’altra metà di cottura fatela in padella nella quale avete messo insieme ad alcuni mestoli di acqua di cottura. La pasta rilascerà tutto l’amido formando una cremina. Aggiungete i formaggi un po’ alla volta sempre mescolando velocemente, quindi le zucchine e del basilico fresco. Regolate bene l’acqua di cottura per la cremosità. Cuocete ancora per un minuto. Spolverate col pepe e servite caldo.

FIORI DI ZUCCA CROCCANTI CON RIPIENO DI RICOTTA E MENTA

Ingredienti per 4 persone:
– 200 gr ricotta di pecora
– un quarto di noce moscata grattuggiata
– una miccola manciata di parmigiano grattuggiato
– scroza grattuggiata di 1 limone
– menta fresca tritata
– 1 peperoncino fresco tagliato a metà, privato dei semi e tritato
– sale e pepe
– 200 gr farina autilievitante
– 350 ml vino bianco ( o acqua gassata )
– 8 fiori di zucchina ancora attaccati alle zucchine ( cercate di trovarle piccole )
– olio di arachide
– 2 limoni tagliati a metà
– optional: foglie di prezzemolo
Mescolate la ricotta in una terrina con la noce moscata, il parmigiano, la scorza di limone e quasi tutta la menta e il peperoncino tritati. Salate e pepate.
Mettete la farina in una terrina con un pizzico di sale. Aggiungete il vino bianco e mescolate fino ad ottenere una pastellla densa e liscia. Se intingerete un dito la pastella dovrebbe restarci attaccata e coprirlo uniformemente. Se è troppo liquida aggiungete farina. Se è troppo densa vino.
Aprite i fiori con delicatezza senza staccarli dale zucchine e togliete il pistillo ( è amaro! ).
Farcite ogni fiore aiutandovi con un cucchiaino col composto di ricotta. ( o usate una tasca da pasticcere ). Premete i petali intorno ala farcitura per siggillarli.
Scaldate l’olio. Intingete le zucchine nela pastella, ricoprendole bene, fate sgocciolare quella in eccesso e friggetele. Fate lo stesso con le foglie di prezzemolo. Quando sono dorate scolatele su carta da cucina. Mettetele tutte su un piatto, cospargetele di sale e peperoncino e menta tritati rimasti. Servitele con mezzo limone da spremerci sopra.

Torta leggerissima alle arance

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 180 grammi di farina
  • 160 grammi di zucchero
  • 160-170 ml di succo d’arancia (circa 2 arance)
  • la scorza grattugiata di 2 arance
  • mezza bustina di lievito per dolci

Preparazione: Sbattete le uova intere in una ciotola con lo zucchero, con una frusta a mano o elettrica, per circa 15 minuti, fino ad avere un composto chiaro e spumoso. Preriscaldate il forno a 170°. Scegliete delle arance non trattate per adoperarne anche la scorza. Lavate le arance e grattugiatene la scorza. Spremete le arance e ricavatene circa 160 ml succo. Aggiungete il succo e la scorza grattugiata al composto di uova e mescolate bene. Aggiungete ora la farina setacciata con il lievito e mescolate. imburrate ed infarinate una teglia di 20-22 cm di diametro e versateci dentro il composto. Fate cuocere la Torta leggerissima alle arance nel forno caldo per circa 30-35 minuti, controllando la cottura con uno stecchino che dovrà uscire asciutto. Lasciate raffreddare la Torta prima di sformarla, decoratela a piacere con dello zucchero a velo e poi provate a resistere al suo delizioso profumo…

GELATO AL CAFFÈ VELOCE SENZA GELATIERA

INGREDIENTI

  • 250g di panna da montare
  • 100g di latte condensato
  • un cucchiaino e mezzo di caffè solubile (la quantità è a vostro gusto).
  • Procedimento:
    Mettete in ciotola il latte condensato, il caffè in polvere e la panna, sciogliete mescolando il caffè.
    Montate con una frusta elettrica fino ad avere un composto spumoso , ci metterete un po’ di più rispetto alla sola panna ma insistete .
    Distribuite il composto nelle coppette e mettete nel congelatore.
    In un paio di ore sarà pronto cremoso e perfetto da mangiare .

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Ingredienti:

 

 

250 ml di acqua
70 gr di burro a pezzetti
150 gr di farina
3 uova medio grandi
limone grattugiato
40 gr di zucchero
sale ( un pizzico)

Preparazione:
Collocate in un tegame capiente e alto, l’acqua,con dentro il burro e il sale, portare il tutto a abolizione e appena si scioglie il burro, levare dal fuoco e versare in un solo colpo la farina e con un cucchiaio di legno mescolare rapidamente fino a formare una palla.
riportate il tutto di nuovo sul fuoco molto dolce, finche il nel fondo si
formerà una patina bianca, naturalmente dovrete sempre girare, poi togliete dal fuoco, e velocemente inserire lo zucchero mescolate il tutto, travasate l’impasto fatta a palla in una ciotola capiente e alta e fatela intiepidire .Appena sarà tiepida mettere il limone grattugiato,mescolare e una alla volta inserire le uova( mi raccomando mettere l’ altro uovo quando il primo sarà ben assorbito, potete aiutarvi con lo sbattitore, che e molto più comodo e veloce: l’ impasto deve essere abbastanza consistente .
Mettete l’impasto in una sacca da pasticceria con il beccuccio a stella,usate la misura più grande, con la carta forno disponete prima dei quadrati sui quali dovrete fare un giro d’ impasto lasciando un bel buco al centro tipo ciambelline
Riempite la padella di olio per friggere potete usare quello di arachidi o di girasole,appena sarà pronto,ovviamente non deve essere molto bollente( fate delle prove immergendo dei piccoli pezzi d’impasto) prendete il quadrato di carta forno dove avete posizionato la ciambellina buttatela piano piano nell’olio e appena la carta si stacca togliete dall’olio,e proseguite la cottura delle zeppole che devono friggere lentamente, consentendo cosi di girare le zeppole più volte in modo che si gonfiano uniformemente, e non diventino subito scure, appena pronte toglierle e metterle su carta assorbente da cucina, dopo potete immergerle nello zucchero per chi lo desidera altrimenti farcite con crema pasticcera inserita in una sacca da pasticcere riempite il centro e se volete potete anche farcirle con la crema, alla fine mettete su una ciliegina per decorare.

Castagnole di ricotta

Ingredienti:
3 uova
170 g di zucchero
250 g di ricotta
250 g di farina tipo 00
1 bustina di lievito per dolci
la buccia grattugiata di un limone e di una arancia
olio di arachidi per friggere
zucchero semolato per la panatura delle castagnole

Procedimento:

Uniamo uova e zucchero in una ciotola, montiamo il tutto per 3 minuti con le fruste elettriche o nella planetaria.

Aggiungiamo la ricotta, giriamo ancora con le fruste, poi la buccia dell’arancia e del limone grattugiata, sempre con le fruste giriamo bene.

Incorporiamo la farina setacciata con il lievito.

Scaldiamo abbondante olio di arachidi in un tegame e vi friggiamo mucchietti di impasto facendolo cadere nell’olio caldo aiutandoci con due cucchiai.

Qui facciamo attenzione che la fiamma del fuoco non sia troppo alta, se no le castagnole si cuoceranno solo fuori, o troppo bassa se si impregneranno di olio.

Giriamo le castagnole facendole dorare su tutti i lati, le leviamo appena sono belle gonfie e dorate, le mettiamo su carta assorbente e poi le passiamo nello zucchero.castagnole

Castagnole fritte morbide

Ingredienti:

  • – 3 uovacastagnole-forno

    – 100 gr di zucchero

    – 100 gr di burro

    – 250 gr di farina

    – 1 bustina di vanillina

  • – 1/2 bustina di lievito

    – sale

    – limoni

    – olio di semi

  • Preparazione:
    In una ciotola mettete il burro ammorbidito, incorporare lo zucchero e un uovo alla volta. Non aggiungete un nuovo uovo finché quello precedente non sarà completamente amalgamato. Aggiungete al composta la scorza di limone grattugiata, la farina e il lievito setacciati e la vanillina.
    A questo punto in un tegame versate l’olio di semi e portatelo a ebollizione, non appena l’olio sarà pronto, prendete con un cucchiaio un quantitativo di impasto pari alla grandezza di una noce e gettatelo nell’olio bollente. Contate fino a cinque girando e rigirando le castagnole e toglietele dal tegame con l’aiuto di una schiumarola.

    Una volta scolati tutti i tortelli, posateli per alcuni minuti sulla carta assorbente e cospargeteli di zucchero semolato.

Search