Crea sito

100 sughi facili per condire la pasta e risparmiare

 

 

MELANZANE ALLA PULLASTIELLO

Ingredienti per 12/15 pezzi:

  • 3 melanzane lunghe (possibilmente diritte)
  • 2 uova
  • 300 g di mozzarella (o fiordilatte o provola)
  • farina
  • 100 g di pancetta o di salame (in alternativa prosciutto cotto)
  • parmigiano o pecorino grattugiato
  • olio di arachidi per friggere

Procedimento:

Sbucciare le melanzane, tagliarle a fette nel verso della lunghezza e lasciarle spurgare sotto sale. Friggere le melanzane in abbondante olio bollente e asciugarle bene con carta assorbente.

Tagliare il fiordilatte o la mozzarella a fette, mettere una fetta di mozzarella su una melanzana, aggiungere la pancetta (o il salame) chiudere la melanzana con un’altra fetta (o in alternativa su se stessa, ma in modo che il ripieno sia al centro dell’involtino) e  infarinare bene.

In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale e un paio di cucchiai di formaggio grattugiato, passare le melanzane nell’uovo e friggerle in olio bollente. Farle dorare da entrambi i lati e adagiarle su un foglio di carta assorbente.

Seppie in gratin con patate

Ingredienti:
1 kg seppie medie (io avevo 800 gr di seppie piccole)
4 patate grandi (io 2 medie)
una manciata di pinoli
3 fette di pancarrè (io ho utilizzato il pane secco grattugiato fine, circa 4-5 cucchiai)
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
prezzemolo tritato a piacere (circa un cucchiaio e mezzo/due)
1 spicchio di aglio tritato
un cucchiaio di scorza di limone bio grattugiata
olio extrv, sale e pepe.

Pelate le patate ed affettatele sottili, circa 3 mm, quindi vanno sbollentate per 3 minuti in acqua bollente salata.
Pulite le seppie e separate le sacche dai ciuffi.
Tritate i pinoli con lo spicchio di aglio, quindi uniteli insieme al pane tritato al mixer o grattugiato (a seconda di ciò che usate), al parmigiano grattugiato, alla scorza di limone ed al prezzemolo tritato.
Mettete le fette di patate leggermente sovrapposte in una pirofila unta di olio (io non l’ho unta), spolverate con il trito di pane aromatizzato a piacere, aggiusta di un poco di sale e pepe e fate un giro di olio.te
Mettete sopra le sacche delle seppie con l’incavo verso l’alto, i ciuffetti, e mettete nelle sacche un poco di composto di pane; quindi spolverate tutto con il pane rimasto, salate, pepate e condite con olio, quindi coprite con un foglio di carta alluminio e mettete in forno caldo a 200° (io ho utilizzato la funzione ventilato) per 20 minuti, poi togliete la carta e fate gratinare scoperto ancora per 10/15 minuti.
Sono deliziose!!!!!!

Involtini di melanzane

Ingredienti

Per gli involtini di melanzane

  • 750 gr grosse melanzane
  • 300 gr di carne macinata
  • 50 gr di prosciutto cotto
  • 150 gr di fiordilatte
  • 1 uovo
  • 50 gr parmigiano grattato
  • sale
  • 20 ml olio EVO
  • pepe
  • basilico

Per il sugo

  • 800 gr di pomodori misti san marzano e piccadilly
  • 100 ml olio EVO
  • 1 scalogno
  • sale

Istruzioni

  1. In una casseruola unire olio, scalogno tritato e pomodori a pezzi. Mettere sul fuoco e cuocere per mezz’ora, salando a metà cottura. Infine aggiungere il basilico (in quantità)
  2. Intanto mondare le melanzane lasciando la buccia, tagliarle a fette, pennellare con olio EVO e cuocere su padella grigliata.
  3. In un contenitore unire la carne macinata, l’uovo, sale, parmigiano, fiordilatte a pezzetti e prosciutto. Mischiare il tutto
  4. Al centro di ogni fetta di melanzana, mettere un po’ di impasto ed arrotolare
  5. Disporre in teglia su un fondo di sugo di pomodoro tutti gli involtini
  6. Ricoprire col restante sugo, spolverare di parmigiano ed in forno a 200° per 20 minuti.

Sanguinaccio di Carnevale


INGREDIENTI
500 ml di latte
50 grammi di amido di mais
250 grammi di zucchero
100 grammi di cioccolato fondente
60 grammi di cacao amaro
20 grammi di burro a temperatura ambiente
1 bustina di vanillina
1 pizzico di cannella

PROCEDIMENTO
Iniziamo a riscaldare il latte.

A parte in una pentola misceliamo amido di mais, zucchero, cacao e vanillina (se volete aggiungete anche la cannella).

Appena il latte raggiungerà il bollore versatelo nella pentola dove avrete miscelato amido zucchero cannella e cacao.
Rimettete la pentola sul fuoco e non appena arriverà a bollore aggiungete il cioccolato tagliato a cubetti ed il burro.

Girate con l’aiuto di una frusta o di un mestolo in legno fin quando non si addenserà e avrà raggiunto la consistenza desiderata.
Servitela quando si sarà raffreddata.

Inserire qualche scaglietta di cioccolato nella crema quando questa si sarà raffreddata.

Bacetti di Carnevale di Gianfranco Iervolino

Ingredienti

  • 500 g farina 0, 100 g burro, 2 uova, 15 g lievito di birra fresco, 10 g sale, 30 g zucchero, 175 ml latte, zucchero a velo, cannella in polvere, olio di arachidi per friggere
  • Crema pasticcera: 500 ml latte, 160 g zucchero, 90 g farina 00, 4 tuorli, 1 bacca di vaniglia, scorza grattugiata di un limone, amarene sciroppate

Procedimento

In planetaria, con il gancio, mettiamo il latte a temperatura ambiente con il lievito, lo zucchero ed il sale. Mescoliamo, quindi aggiungiamo la farina poco alla volta, continuando ad impastare ed alternandola alle uova. Quando l’impasto è formato, aggiungiamo il burro morbido a tocchetti piccoli, poco per volta. Impastiamo per circa 10-15 minuti, ovvero fino a quando otteniamo un impasto liscio e setoso. A questo punto, copriamo la ciotola con la pellicola e mettiamo a lievitare per 2 ore circa.

Prepariamo la crema. Scaldiamo il latte con la scorza di limone e la vaniglia. A parte, mescoliamo i tuorli con lo zucchero e la farina. Stemperiamo la pastella ottenuta con il latte caldo e filtrato. Rimettiamo il composto sul fuoco e, continuando a mescolare, facciamo addensare. Trasferiamo velocemente in un contenitore largo e freddo. Copriamo con la pellicola a contatto e facciamo raffreddare.

Formatura

Stendiamo l’impasto lievitato all’altezza di 1 cm circa. Ricaviamo dei dischetti del diametro di 10 cm circa. Al centro di ogni disco, creiamo un ciuffo generoso di crema e posizioniamo un’amarena sciroppata e ben sgocciolata. Richiudiamo l’impasto sul ripieno, sigillando per bene i bordi. Disponiamo i bacetti su una teglia infarinata e facciamo lievitare ancora 1 ora e mezza.

Immergiamo nell’olio ben caldo (circa 170°) e facciamo friggere fino a doratura. Lasciamo sgocciolare su carta assorbente. Finiamo con zucchero a velo aromatizzato con un po’ di cannella in polvere.

Orecchiette alle cime di rapa

INGREDIENTI: per 2 persone

400 gr di cime di rapa

180 gr di orecchiette

1 spicchio di aglio

2 filetti di acciughe

1 peperoncino piccolo

olio extravergine d’oliva (di quello buono!!!)

pecorino stagionato q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare e pulire le rape, eliminando le foglie e le coste più dure, tenendo solo le “cime”.

Mettere a bollire in una pentola abbondante acqua salata e cuocervi le orecchiette per circa 10 minuti. Aggiungere quindi le cime di rapa e lasciare cuocere ancora per 4-5 minuti.

In una padella con del buon olio extravergine, far rosolare a fuoco lento 1 spicchio d’aglio, un piccolo peperoncino tritato e due acciughe. Quando le acciughe sono completamente sciolte, scolare la pasta e le cime di rapa e versarle nella padella.

Far insaporire bene il tutto e servire con pecorino grattugiato al momento.

MEZZALUNA ALLA NUTELLA

Ingredienti

farina 00, 300 g

uova, 1

latte, 125 ml

zucchero, 2 cucchiaini

olio di semi, 3 cucchiaini

lievito per dolci, 10 g

sale, 5 g

vaniglia o cannella, q.b.
(facoltativo)

olio per friggere

poco albume per sigillare

nutella fredda

Procedimento:

Mettete la farina in una ciotola, unite il lievito, lo zucchero, il sale, eventuale vaniglia o cannella, e fate la fontana. Sgusciatevi l’uovo al centro e cominciate a battere con una forchetta. Aggiungete anche il latte e amalgamate. Infine versate anche l’olio e impastate.

Continuate ad impastare a mano per qualche minuto fino a ottenere un impasto liscio e sodo.

Infarinate il piano di lavoro con poca farina, staccate 9 pezzi dall’impasto e formate delle palline appiattite leggermente.

Cominciate con la prima pallina che avete formato (il riposo favorisce l’elasticità), appiattitela in un cerchio di circa 12 cm. Mettete al centro un cucchiaino colmo di nutella.

Sporcate  solo una metà del bordo con un poco di albume e richiudete  la mezzaluna, facendo fuoriuscire l’aria e premendo bene intorno al ripieno e sui bordi.

Riscaldate l’olio in una padella profonda. Non dovrà essere bollente, ma dovrà sfrigolare intorno la mezzaluna. Cuocete due o tre mezzelune alla nutella per volta in modo da tenere costante la temperatura dell’olio. Rigirateli un paio di volte in modo da uniformare la doratura. Scolateli e poneteli su un vassoio con carta da cucina.

Rotolate le mezzelune nello zucchero semolato e servite tiepide, quando saranno già più soffici, infatti appena fritte crederete che siano troppo croccanti, dopo una decina di minuti saranno perfette.

Cozze gratinate

 

1 Kg di cozze, pulire le cozze raschiarle col un coltellino e sciacquarle sotto acqua corrente, metterle sul fuoco in tegame con un filo d’olio d’oliva, un ciuffo di prezzemolo, mezzo limone tagliato in due e due spicchi d’aglio, il tutto a fiamma vivace e attendere che si aprano.

Aprire le cozze, eliminare i gusci vuoti e filtrare il liquido di cottura attraverso un colino a maglie molto fini per eliminare eventuali residui di sabbia. Lavare il prezzemolo e tritare finemente assieme all’aglio spellato. In una ciotola mescolare circa quattro cucchiai di pangrattato con due cucchiai di trito, una spruzzata di pepe,sei cucchiai di liquido di cottura delle cozze e due cucchiai d’olio d’oliva.

Mescolare fino ad ottenere un composto cremoso. Unire altra acqua di cottura delle cozze se il composto dovesse risultare troppo secco. Con un cucchiaino farcire le cozze con il composto ed metterle in un unico strato in una pirofila, ed infornare con il grill del forno a 180° finché la panatura si sarà dorata ma non bruciata, circa dieci minuti.

Spaghetti alla nerano

Ingredienti per due persone:
550 grammi di zucchine
200 grammi di spaghetti
Olio per friggere
Parmigiano grattugiato due cucchiai
Provolone o caciocavallo o provolone del monaco o pecorino romano (due cucchiai)
Basilico spezzato a mano in grande quantità
Sale e pepe q.b.

Esecuzione
Tagliate le zucchine a rondelle e friggetele poche per volte e in abbondante olio. Mano a mano che li togliete dalla padella metteteli in una insalatiera, appena sgocciolati, aggiungendo sale e basilico e condendo alla fine con tre cucchiai di olio di frittura. Io aggiungo nell’ultima frittura uno spicchio di aglio in camicia e una foglia di mentuccia..
Cuocete gli spaghetti metà nell’acqua di cottura, l’altra metà di cottura fatela in padella nella quale avete messo insieme ad alcuni mestoli di acqua di cottura. La pasta rilascerà tutto l’amido formando una cremina. Aggiungete i formaggi un po’ alla volta sempre mescolando velocemente, quindi le zucchine e del basilico fresco. Regolate bene l’acqua di cottura per la cremosità. Cuocete ancora per un minuto. Spolverate col pepe e servite caldo.

Search
Categories