Crea sito

Archive for the ‘Zeppole’ Category

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Ingredienti:

 

 

250 ml di acqua
70 gr di burro a pezzetti
150 gr di farina
3 uova medio grandi
limone grattugiato
40 gr di zucchero
sale ( un pizzico)

Preparazione:
Collocate in un tegame capiente e alto, l’acqua,con dentro il burro e il sale, portare il tutto a abolizione e appena si scioglie il burro, levare dal fuoco e versare in un solo colpo la farina e con un cucchiaio di legno mescolare rapidamente fino a formare una palla.
riportate il tutto di nuovo sul fuoco molto dolce, finche il nel fondo si
formerà una patina bianca, naturalmente dovrete sempre girare, poi togliete dal fuoco, e velocemente inserire lo zucchero mescolate il tutto, travasate l’impasto fatta a palla in una ciotola capiente e alta e fatela intiepidire .Appena sarà tiepida mettere il limone grattugiato,mescolare e una alla volta inserire le uova( mi raccomando mettere l’ altro uovo quando il primo sarà ben assorbito, potete aiutarvi con lo sbattitore, che e molto più comodo e veloce: l’ impasto deve essere abbastanza consistente .
Mettete l’impasto in una sacca da pasticceria con il beccuccio a stella,usate la misura più grande, con la carta forno disponete prima dei quadrati sui quali dovrete fare un giro d’ impasto lasciando un bel buco al centro tipo ciambelline
Riempite la padella di olio per friggere potete usare quello di arachidi o di girasole,appena sarà pronto,ovviamente non deve essere molto bollente( fate delle prove immergendo dei piccoli pezzi d’impasto) prendete il quadrato di carta forno dove avete posizionato la ciambellina buttatela piano piano nell’olio e appena la carta si stacca togliete dall’olio,e proseguite la cottura delle zeppole che devono friggere lentamente, consentendo cosi di girare le zeppole più volte in modo che si gonfiano uniformemente, e non diventino subito scure, appena pronte toglierle e metterle su carta assorbente da cucina, dopo potete immergerle nello zucchero per chi lo desidera altrimenti farcite con crema pasticcera inserita in una sacca da pasticcere riempite il centro e se volete potete anche farcirle con la crema, alla fine mettete su una ciliegina per decorare.

Le Zeppole di S. Giuseppe

Questa è la variante al forno ma i deliziosi bignè, decorati con crema e marmellata (o con amarene), si possono anche friggere. Una golosità irresistibile da provare tutto l’anno.

INGREDIENTI per 20 zeppole grandi o 35 piccole

PER LA PASTA CHOUX (bignè):  250 gr di acqua, 250 gr di burro, 4 pizzichi di sale,  6-8 uova, 250 gr di farina

PER LA CREMA PASTICIERA:  6 tuorli d’uovo, 1 litro di latte, 200 gr di farina, 250 gr di zucchero, 1 bustina di vanillina

PER DECORARE: marmellata di amarene (o amarene sciroppate), zucchero a velo (facoltativo).

PROCEDIMENTO:
1.    Per prima cosa preparare la crema (si può fare anche la sera prima, conservandola poi in frigorifero, coperta da pellicola): mescolare la farina e lo zucchero, unire un po’ di latte a filo mescolando con cura fino a far diventare il tutto una crema compatta, a questo punto unire anche i tuorli e continuare a mescolare, versare a filo il latte rimanente e, sempre mescolando, mettere il composto sul fuoco a fiamma non troppo alta. Unire anche la vanillina quando il composto arriva a bollore. Continuare a mescolare finché la crema non si sarà addensata (ci vorranno circa 10-15 minuti in totale). Mettere da parte e far raffreddare.  Se la crema presenta qualche grumo, la si può trattare con le fruste elettriche per renderla compatta e liscia.
2.    Preparare la pasta choux:  portare a bollore acqua, burro e sale. Quando il burro è completamente sciolto e tutto è a bollore, aggiungere in un solo colpo tutta la farina al composto. Mescolare molto bene (l’impasto dovrà staccarsi dalle pareti) e poi far raffreddare.

3.    A questo punto aggiungere le uova (solo quando l’impasto di base si sarà raffreddato), una alla volta e mescolando con molta cura finché ogni uovo non si sarà ben amalgamato all’impasto.  Il numero di uova necessario dipende da molti fattori, non ultima la temperatura dell’ambiente circostante. Ci vorranno da 6 a 8 uova: bisogna assicurarsi che l’impasto sia consistente ma non eccessivamente duro.

4.    Foderare con carta forno una placca da forno. Mettere l’impasto in una tasca da pasticciere con beccuccio “a dentini”  (non liscio) e formare dei cerchi (bucati al centro) sulla placca, ben distanziati tra loro ( circa 12 bignè medio-piccoli per placca e 9 grandi). Infornare una placca alla volta a 230 gradi (forno statico, già a temperatura) per 15 minuti, abbassare poi a 160 per altri 2-3 minuti. I bignè devono risultare bronzati.

5.    Fare raffreddare i bignè, che a questo punto sono pronti per essere farciti. Mettere la crema nella tasca da pasticcere e decorare ogni zeppola con un bel cerchio, avendo cura di coprire bene anche il centro della zeppola. Concludere con un cucchiaino di marmellata di amarene nel centro (o con qualche amarena sciroppata).

NOTE
Quando formate i cerchi con l’impasto, fate attenzione a non schiacciare troppo l’impasto e tenete presente che cresceranno in forno, quindi non esagerate con le dimensioni anche se avete deciso di fare dei bignè grandi.
Per il numero di uova tenete presente che più l’ambiente è caldo, meno uova ci vorranno o il vostro impasto diventerà  troppo molle.
Se lo gradite,  potete spolverizzare ogni zeppola con un po’ di zucchero a velo, prima di decorare con crema e marmellata.

Se amate il gusto “dolce” potete aggiungere un po’ di zucchero alla crema, arrivando fino a 300 gr.zeppole-di-san-giuseppe

 

 

Zeppole Napoletane (pasta crisciuta)

Ingredienti:                                                                                                                                                                                             400 g di farinazeppole napoletane
350 g di acqua
Metà cubetto di lievito
sale

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e impastare con la farina ed il sale (meglio con un’impastatrice o un robot), fino ad ottenere una pasta molliccia e appiccicosa. Lasciare lievitare fino al raddoppio. Friggerle in olio abbondante e bollente, prelevando l’impasto con un cucchiaio bagnato e facendolo scivolare nel pentolino (io metto l’acqua in un pentolino e bagno il cucchiaio ogni volta, in modo che la pasta scivoli meglio).
Girarle nell’olio per indorare su ogni lato. Toglierle bianche, non troppo cotte.
Adagiarle su carta assorbente e salarle.

Search